Commissione economica per l'Africa

EENI- Scuola superiore di commercio estero

Italiano

Unità di apprendimento: Commissione economica per l'Africa delle Nazioni Unite (ECA). Programma:

  1. Introduzione alla Commissione economica delle Nazioni Unite per l'Africa (UNECA)
  2. Annuario statistico africano
  3. Politica macroeconomica.
  4. Relazioni economiche sull'Africa
  5. L'integrazione regionale e il commercio estero
  6. Industrializzazione e infrastrutture
  7. Politica d'investimento
  8. Sicurezza alimentare, agricoltura e territorio
  9. Centro di politica commerciale africano
  10. Facilitazione degli scambi da una prospettiva africana
  11. Osservatorio per l'integrazione regionale in Africa
  12. Valutare l'integrazione regionale in Africa
  13. Piano d'azione per dare impulso al commercio intra-africano
  14. Capacità commerciale per la trasformazione dell'Africa
  15. Mercati di frontiera in Africa
  16. Cooperazione Africa-BRICS
  17. Piano d'azione 2011-2020
  18. Sviluppo sociale.
  19. Agenda Post 2015  per lo sviluppo
  20. risorsi naturali
  21. Comitato per la sicurezza alimentare e lo sviluppo sostenibile
  22. Innovazione e tecnologia. ICT per il commercio estero regionale in Africa
  23. Centro africano di Sesso
  24. Relazione delle donne africane
  25. Governance
  26. Lotta contro la corruzione. Migliorare la Governance in Africa
  27. Commissione economica delle Nazioni Unite per l'Africa Sub Uffici regionali - Africa centrale - Africa orientale - Nord Africa-Africa del Sud - Africa occidentale
  28. Centro africano di Statistica
  29. Istituto Africano per lo Sviluppo Economico e la Pianificazione
  30. Fare affari con UNECA
  31. Area di libero scambio Continentale Africana

Crediti: 1 ECTS CFU 

Esempio dell'unità di apprendimento - Commissione economica per l'Africa:

Commissione economica per l'Africa

Materiali di studio: En Economic Comision Africa Fr UNECA Afrique Es ECA  Pt CEA

Master in Affari Internazionali (Apprendimento online) specializzazione Africa - Paesi musulmani.

Abbiamo fiducia Africa

Descrizione dell'unità di apprendimento - Commissione economica per l'Africa

La Commissione economica per l'Africa (ECA) è stato istituita dal Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC) delle Nazioni Unite nel 1958 come una dei cinque commissioni regionali delle Nazioni Unite (NU).

Il ​​mandato della Commissione economica per l'Africa) è quello di promuovere lo sviluppo economico e sociale dei suoi stati membri, a favorire l'integrazione intraregionale, e promuovere la cooperazione internazionale per lo sviluppo dell'Africa.

La Commissione economica per l'Africa riconosce l'importanza di focalizzare l'attenzione sulle esigenze specifiche dell'Africa, in particolare nel quadro della realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio.

A questo proposito, la Commissione economica per l'Africa mettere l'accento sul sostegno degli sforzi per sradicare la povertà, ponendo i paesi africani sulla via della crescita e dello sviluppo sostenibile, invertendo la marginalizzazione dell'Africa nel processo di globalizzazione, e accelerando la responsabilizzazione delle donne.

Esso ricerca a fornire un significativo supporto tecnico al meccanismo africano di revisione di Pari e anche per promuovere l'apprendimento tra pari e la condivisione delle conoscenze in una vasta gamma di aree di sviluppo.

All'interno di questi due pilastri, la Commissione si concentra sulle seguenti aree tematiche:

- L'integrazione regionale, il commercio estero e le infrastrutture
- Soddisfare gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio con una particolare attenzione sulla riduzione della povertà e crescita, lo sviluppo sostenibile e di genere
- La Promozione della buona Governance e di partecipazione popolare
- Le Tecnologie dell'informazione e della comunicazione, la scienza e la Tecnologia per lo sviluppo
- Statistiche e lo sviluppo statistico

L'integrazione regionale dell'Africa: l'Unione del Maghreb Arabo (UMA), la Comunità di sviluppo dell'Africa meridionale (SADC), il Mercato Comune dell'Africa orientale e Meridionale (COMESA), la Comunità dell'Africa orientale (EAC), l'Autorità intergovernativa per lo sviluppo, la Comunità economica degli Stati dell'Africa Occidentale (ECOWAS), la Comunità dell'Africa centrale economica e monetaria (CEMAC), la Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale (CEEAC), e l'Unione economica e monetaria dell'Africa occidentale (UEMOA).

ECA Africa

Movimento dei servizi in Africa
Movimento dei servizi in Africa

Commissione economica per l'Africa-Stati membri
Nota: Anche se portoghese e spagnolo sono le lingue nazionali in alcuni paesi, inglese, francese e arabo sono le tre lingue di lavoro delle Nazioni Unite che s'applicano alla regione dell'Africa.

Di lingua inglese
Botswana
Camerun
Egitto
Eritrea
Etiopia
Gambia
Ghana
Kenya
Lesotho
Liberia
Libia
Malawi
Mauritius
Mozambico
Namibia
Nigeria
Seychelles
Sierra Leone
Somalia
Il Sudafrica
Sudan
Swaziland
Uganda
Tanzania
Zambia
Zimbabwe

Lingua francese
Algérie (anche arabo)
Angola
Bénin
Burkina Faso
Burundi
Camerun (anche inglese)
Cap-Vert
Comore
La Repubblica Du Congo
La Repubblica Democratica del Congo
Costa d'Avorio
Gibuti
Egypte (anche in inglese e arabo)
Gabon
Guinée
Guinea-Bissau
Guinée Equatoriale
Madagascar
Mali
Maroc (anche in arabo)
Mauritanie
Niger
La Repubblica Centrafricaine
Ruanda
São Tomé e Príncipe
Sénégal
Ciad
Togo
Tunisie (anche arabo)

Lingua araba
Algeria (anche francese)
L'Egitto (anche inglese e francese)
Libian Arab Jamahiriya
Marocco (anche francese)
Sudan (anche inglese)
Tunisia (anche francese)

Commissione economica Africa


EENI Scuola superiore di commercio estero