Taoismo (Laozi): etica (Non-azione) e affari

EENI- Scuola superiore di commercio estero

Italiano

Unità di apprendimento (Programma di studio). Il Taoismo: etica e affari (Cina)

  1. Introduzione al Taoismo.
  2. Laozi.
  3. I principi Taoisti: il Tao Te Ching
  4. Il Tao (Senso) e il Ti (Virtù).
  5. Yin - Yang
  6. Il principio di Non Agire (Wu Wei)
  7. I principi etici Taoisti
  8. Il Taoismo oggigiorno.
  9. Taoisti Famosi
  10. Governo e Taoismo
  11. Casi d'imprese con influenza Taoista

Esempio dell'unità di apprendimento - il Taoismo: etica e affari
Taoismo Wu Wei

"Quante più leggi e regolamenti, più ladri avranno"

Gli obiettivi dell'unità:

  1. Conoscere i principi fondamentali del Taoismo
  2. Capire i principi etici dei Taoisti.
  3. Analizzare casi d'imprese Taoisti.

Armonia religioni

Ahimsa non violenza

L'unità di apprendimento "Taoismo: etica e affari" è parte del Master professionale in Affari Internazionali (MIB apprendimento online) specializzazione Asia
Corso Affari in Cina

Materiali di studio: En Taoism Es Taoismo Fr Taoisme

Descrizione dell'unità di apprendimento - Taoisti - Tao Te Ching:

Nonostante la difficoltà di ottenere dati affidabile sopra il Taoismo in Cina, si stima che intorno a 50 milioni di persone, la maggioranza cinese, praticano il Taoismo, una religione (o filosofia) creata per Laozi (Il Vecchio Maestro), nato forse il 604 a.C e Al che gli s'attribuisce l'gestisce fondamentale Taoista: il "Tao Te Ching", uno dei libri più brevi di tutte le religioni con solo 5000 parole.

Il Tao Te Ching è un libro di molto difficile interpretazione. Di tutte le religioni asiatici, questa sia forse la più difficile di spiegare e di capire per un occidentale:

"Il Tao Te Ching, si può leggere in un pomeriggio o in tutta una vita". Houston Smith

Principi etici di Taoismo
Etica Taoista

Come Gesù, Buddha o Confucio, Laozi non volle fondare nessuna religione, malgrado con il tempo è stato riverito come un Dio o abbia sorto una chiesa Taoista.

Per i Taoisti, l'ordine e l'armonia dell'universo sono manifestazioni del Tao. Per Laozi non esistono parole che l'essere umano conosca capaci di definire il Tao.

Il Tao è la causa di tutto, la sua origine e il suo fine. Se le persone seguono il Tao, l'armonia regna; se non lo seguono viene il caos. Per Laozi niente è frutto del caso.

Se Confucio assimilo il Cielo a Dio, Laozi diede un passo più. A differenza del concetto cristiano di Dio come creatore dell'Universo, il Tao mai è stato creato, sempre ha esistito. Il Tao parla della "totale assenza del desiderio" come cammino a seguire.

Ahimsa Tao

L'uomo non deve tentare modificare il Tao, deve lasciarlo fluire.

Il concetto di "Non fare / Non agire" (Wu Wei) è un principio fondamentale Taoista, è un concetto molto difficile di capire per un Occidentale. Wu Wei ci dice che la forma più corretta di agire è precisamente non agire, non forzando la situazione; giusto il contrario che il Confucianesimo. A volte gli si ha chiamato "l'immobilità creativa".

"Il saggio gestisce senza agire, insegna senza parlare.
Tutti gli esseri si presentano davanti lui, e a nessuno dice non.
Crea, ma non possiede. Realizza ma non conserva.
Quando termina l'gestisce, non si aggrappa a lei.
E precisamente per non appendere, niente né nessuno l'abbandona." Tao II

Il Yin e il Yang, uno dei principi Taoisti, si manifesta in qualsiasi essere od oggetto, anche nel pensiero. In tutto il Tao troveremo continuo riferimento al concetto dual del Yin e il Yang.

Confucianesimo e Taoismo, Yin e Yang, Classicismo e Romanticismo, la responsabilità e la libertà, i due poli della società cinese, senza uno forse sarebbe impossibile l'esistenza dell'altro. Queste due tradizioni di sapienza, insieme al buddismo e il chamanismo formano parte dell'acervo spirituale della civiltà sínica di tutta la sua area d'influenza: la Cina, la Corea del Sud (e di Corea del Nord storicamente), il Giappone, il Vietnam, Singapore, Hong Kong, Taiwan...

Religioni ed Etica: Parsi, Giainismo, Sikhismo, Induismo, Buddismo, Confucianesimo.


EENI Scuola superiore di commercio estero