Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale

EENI- Scuola superiore di commercio estero

Italiano

Unità di apprendimento: l'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale (SAARC). Programma:

  1. Introduzione all'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale (SAARC)
  2. Aree di cooperazione:
       - economia
       - commercio estero
       - comunicazioni
       - trasporti...
  3. Il Regime commerciale preferenziale dell'Asia meridionale.
  4. L'area di libero scambio dell'Asia del Sud.
  5. Unione economica dell'Asia del sud.

Esempio dell'unità di apprendimento - Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale (SAARC):
Accordo Asia libero scambio

L'unità "L'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale" fa parte del: Master in Affari Internazionali (MIB) specializzazione Asia - Mercati Emergenti

Materiali di studio: En SAARC Asia Es SAARC Fr SAARC Pt SAARC

Descrizione dell'unità di apprendimento (Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale):

L'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale (SAARC) è stata istituita quando il suo Statuto è stato formalmente adottato il 8 dicembre 1985 dai capi di Stato o di governo di Afghanistan, il Bangladesh, il Bhutan, l'India, Maldive, il Nepal, il Pakistan e Sri Lanka.

Fino al 2009, la Cina, il Giappone, la Repubblica di Corea, gli Stati Uniti d'America, l'Iran, Mauritius, l'Australia, la Birmania e l'Unione europea si sono uniti Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale in qualità di osservatori.

L'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale fornisce una piattaforma per i popoli dell'Asia meridionale a lavorare insieme in uno spirito di amicizia, fiducia e comprensione. Ha lo scopo di accelerare il processo di sviluppo economico e sociale negli Stati membri.

Con il paese più popoloso del mondo, l'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale è la patria di quasi 1,5 miliardi di persone, circa il 22% della popolazione mondiale.

Il commercio estero dell'Asia del Sud è aumentata a un ritmo più veloce rispetto alla crescita del commercio mondiale.

Mentre il commercio mondiale è aumentato a un tasso annuo del 11%, l'Asia del Sud esportazioni verso il mondo è aumentato annualmente del 16,8% e le importazioni mondiali è aumentato a un tasso annuo del 21,5%.

L'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale (SAARC) - Certificato di origine
SAARC Certificato di origine

SAARC - Accordo sui servizi
SAARC Accordo sui servizi

L'accordo aumenta la possibilità di maggiori Investimenti diretti esteri in entrata nella regione. Da ex: in Nepal, diverse aziende hanno creato impianti per la produzione di beni di largo consumo per servire il mercato indiano.

L'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale ha inoltre avviato l'azione su una serie di misure concrete per facilitare il processo d'integrazione economica. Un gruppo sulla cooperazione doganale è stato istituito nel 1996 e finora ha tenuto tre riunioni. E stato tra l'altro ha deciso di armonizzare le linee AV e regole e regolamenti doganali, per semplificare le procedure intraregionali esportazioni; aggiornamento infra-strutturali, strutture e fornire servizi di formazione. Un piano d'azione doganale è stato redatto a Islamabad nel mese di aprile 1997 e approvato da tutti gli Stati membri.

L'Accordo commerciale preferenziale (SAPTA)
Nel dicembre 1991, del sesto vertice tenutosi a Colombo ha approvato l'istituzione di un Gruppo Inter-Governmental di formulare un accordo per stabilire un accordo preferenziale l'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale entro il 1997.

Dato il consenso all'interno l'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale, l'Accordo commerciale preferenziale è stato firmato l'11 aprile 1993 ed entrato in vigore il 7 dicembre 1995 con largo anticipo rispetto alla data prevista dal vertice di Colombo.

L'accordo riflette il desiderio degli Stati membri a promuovere e sostenere gli scambi reciproci e la cooperazione economica all'interno della regione dell'Asia meridionale attraverso lo scambio di concessioni.

L'Area di libero scambio dell'Asia meridionale
L'Accordo commerciale preferenziale era intesa soprattutto come il primo passo verso la transizione verso un'Area di libero scambio dell'Asia meridionale che conduce in seguito verso una unione doganale, il Mercato Comune e dell'unione economica. Nel 1995, la sedicesima sessione del Consiglio dei Ministri (Nuova Delhi, 18-19 dicembre) hanno convenuto sulla necessità di adoperarsi per la realizzazione dell'accordo e, a tal fine, un gruppo intergovernativo di esperti è stato istituito nel 1996 per individuare le misure necessarie per progredire in un'Area di libero scambio.

L'accordo sullo scambio Area Asia meridionale è stato firmato il 6 gennaio 2004 durante il vertice l'Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale dodicesima a Islamabad. L'accordo è entrato in vigore il 1° gennaio 2006.

Attualmente, le liste di prodotti sensibili, le regole di origine, l'assistenza tecnica, nonché un meccanismo di compensazione della perdita di gettito per Stati membri meno sviluppati sono in fase di negoziazione.

Nell'ambito del programma di liberalizzazione del commercio fornito per il completamento in dieci anni entro il 2016, i dazi doganali sui prodotti provenienti della regione sarà progressivamente ridotto. Tuttavia, nell'ambito di un programma vendemmia anticipata per gli Stati membri meno sviluppati, l'India, il Pakistan e lo Sri Lanka sono di abbattere i dazi doganali al 0-5% entro il 1o gennaio 2009 per i prodotti provenienti da detti Stati membri.

ASEAN-Associazione dell'Asia meridionale per la cooperazione regionale


EENI Scuola superiore di commercio estero