Fare affari in Papua Nuova Guinea

EENI- Scuola superiore di commercio estero

Italiano

Unità di apprendimento: commercio estero e affari in Papua Nuova Guinea. Porto Moresby. Programma:

  1. Introduzione alla Papua Nuova Guinea (Oceania).
  2. L'economia della Papua Nuova Guinea.
  3. Fare affari a Porto Moresby
  4. Il commercio estero della Papua.
  5. L'investimento diretto estero (IDE).
  6. Opportunità d'affari in Papua Nuova Guinea.
  7. Caso di studio: Telikom Papua.
  8. Accesso al mercato.

Esempio dell'unità di apprendimento - Affari in Papua Nuova Guinea:
Affari in Papua Nuova Guinea

Materiali di studio: En Papua New Guinea Es Papúa Fr Papouasie

L'unità di apprendimento "Fare affari in Papua Nuova Guinea" fa parte del Master professionale in Affari Internazionali (MIB apprendimento online) specializzazione Asia

Istituzioni e accordi di libero scambio (ALS) della Papua Nuova Guinea:

  1. Cooperazione economica Asia-Pacifico (APEC)
  2. Foro delle isole del Pacifico
  3. L'Organizzazione della Dogana dell'Oceania
  4. Banca asiatica per lo sviluppo
  5. Commissione economica e sociale per l'Asia e il Pacifico (ESCAP)
  6. Piano Colombo

Descrizione dell'unità di apprendimento - Fare affari in Papua Nuova Guinea

  1. Religioni: Cristianesimo (Cattolicesimo, Protestanti Metodisti) - Baha'i
  2. Oltre 800 lingue diverse parlate dagli abitanti della Papua Nuova Guinea. L'inglese è la lingua ufficiale, mentre Tok Pisin Motu e le lingue sono lingue nazionali.
  3. La Papua Nuova Guinea ottenne l'indipendenza dall'Australia nel 1975.
  4. La capitale della Papua Nuova Guinea è Porto Moresby con una popolazione di 255.000 persone.

L'economia della Papua Nuova Guinea

I principali settori economici in Papua Nuova Guinea sono i seguenti: Agricoltura e allevamento, forestali, minerarie e petrolifere, il turismo, la pesca e risorse Marino, la produzione, la vendita al dettaglio e all'ingrosso, edilizia e costruzioni, trasporti e telecomunicazioni, e delle finanze e del commercio.

Le principali esportazioni sono oro, argento, rame, petrolio greggio, tronchi e legname, il caffè, olio di palma, cacao e olio di copra.

La Papua Nuova Guinea ha vissuto una relativamente uniforme equilibrio degli scambi commerciali negli ultimi cinque anni, con esportazioni leggermente più delle importazioni.

Le importazioni principali provengono da l'Australia, il Giappone, gli Stati Uniti, Singapore, la Nuova Zelanda, il Regno Unito, la Cina e Hong Kong.

Le principali destinazioni dell'esportazioni della Papua Nuova Guinea sono l'Australia, il Giappone, la Corea del Sud, la Cina, la Germania, gli Stati Uniti d'America, il Regno Unito e Singapore.

Parte integrante della strategia di sviluppo industriale del governo della Papua Nuova Guinea è la promozione degli investimenti in Papua Nuova Guinea. L'Autorità degli promozione gli investimenti, istituito con una legge del Parlamento nel 1992, è responsabile di questa attività. La sua attenzione è incentrata sulla capacità di attrarre nuovi investitori nel paese, e d'incoraggiare gli investitori esistenti, sia stranieri e nazionali, per incrementare gli investimenti.

Telikom Papua è la più grande società nazionale interamente posseduta dal governo della Papua responsabile della fornitura di servizi di telecomunicazione per gli utenti finali tutti in tutto il paese. E stato un monopolio nel settore dal 1952 con i dettaglianti che vendono prodotti e servizi di telecomunicazione.

Cooperazione economica Asia-Pacifico APEC

Foro delle isole del Pacifico PIF

Organizzazione della Dogana dell'Oceania (OCO)

Commissione economica Asia ESCAP

Piano Colombo Asia


EENI Scuola superiore di commercio estero