Partenariato Euro-Mediterraneo (EUROMED)

EENI- Scuola superiore di commercio estero

Italiano

Unità di apprendimento: Partenariato Euro-Mediterraneo (EUROMED) Unione europea. Programma:

  1. Introduzione al Partenariato Euro-Mediterraneo (EUROMED).
  2. Processo di Barcellona e l'Unione per il Mediterraneo
  3. Il commercio estero Unione europea-Paesi Mediterraneo.

Materiali di studio: En EUROMED Es EUROMED Pt UE Fr UE

Master in Affari Internazionali (Apprendimento online) specializzazione Europa

Esempio dell'unità di apprendimento - Partenariato Euro-Mediterraneo:
Partenariato Euro-Mediterraneo

Descrizione dell'unità di apprendimento - Partenariato Euro-Mediterraneo (EUROMED) Unione europea:

L'obiettivo dell'Unione per il Mediterraneo (processo di Barcellona), è quello di sviluppare l'integrazione economica e le riforme democratiche in sedici paesi vicini dell'Unione europea (UE), del Nord Africa e del Medio Oriente.

I membri dell'Unione per il Mediterraneo sono: ventisette economie degli Stati membri dell'Unione europea (UE), l'Albania, l'Algeria, la Bosnia ed Erzegovina, la Croazia, la Repubblica araba d'Egitto, Israele, la Giordania, il Libano, la Mauritania, il Montenegro, il Marocco, l'Autorità palestinese, la Siria, la Tunisia e la Turchia.

L'obiettivo principale dell'Associazione de commercio estero è la creazione di una profonda Area euromediterranea di libero scambio, il cui obiettivo è sostanzialmente la liberalizzazione del commercio estero tra i due l'Unione europea ei paesi del sud del Mediterraneo e i paesi del Mediterraneo meridionale stessi.

Commercio estero di prodotti:

- Esportazioni dell'Unione europea a la regione del Mediterraneo meridionale: Euro 119 miliardi
- L'Unione europea importa della regione del Mediterraneo meridionale: Euro 105 miliardi
- L'Unione europea scambi complessivi internazionale con i paesi del Mediterraneo meridionale era Euro 224 miliardi - circa il 10% del totale del commercio internazionale dell'Unione europea (UE).

L'Unione europea incoraggia il rafforzamento delle relazioni commerciali internazionali tra i paesi del Mediterraneo meridionale:
- L'accordo di Agadir tra la Tunisia, il Marocco, la Giordania ed l'Egitto (in vigore dal 2007), rimane aperta ad altri paesi arabi del Mediterraneo;
- Israele e la Giordania hanno firmato un accordo di libero scambio;
- La Repubblica araba d'Egitto, Israele, il Marocco, la Palestina, la Siria e la Tunisia hanno firmato accordi bilaterali commerciali internazionali con la Turchia.

La Lega degli Stati arabi e l'Unione del Maghreb arabo (UMA) sono state invitate così come la Mauritania in qualità di membro della UMA.


EENI Scuola superiore di commercio estero