Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale

EENI Business School & Università


EENI Home
Italiano

Unità di apprendimento (Dottorato, Master, Bachelor): la Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale (ECCAS). Programma:

  1. Introduzione alla Comunità economica degli Stati dell'Africa Centrale (CEEAC /ECCAS).
  2. Struttura della Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale.
  3. Missione.
  4. Campi d'intervento della Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale.

Crediti: 0,1 ECTS CFU

Master in Affari Internazionali (Apprendimento online) specializzazione Africa

Materiali di studio: Istruzione terziaria in francese Communauté Économique des États de l’Afrique centrale (CEEAC) Istruzione superiore in Inglese Economic Community of Central African States (ECCAS) Istruzione universitaria in Spagnolo Comunidad Económica de los Estados del África Central Formazione a distanza in portoghese Comunidade Económica dos Estados da África Central

Abbiamo fiducia Africa

Esempio dell'unità di apprendimento (formazione a distanza FAD): la Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale (ECCAS)
Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale (CEEAC / ECCAS)

Descrizione dell'unità di apprendimento: la Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale (ECCAS):

La Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale è stata fondata nel 1983 dai membri UDEAC ei membri della Comunità economica degli Stati del Grande Laghi (il Burundi, il Ruanda e Zaire poi, Congo), così come São Tomé e Principe.

La Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale (ECCAS) è rimasta inattiva dal 1992.

La Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale - Stati membri: l'Angola, il Burundi, il Camerun, la Repubblica Centrafricana, il Ciad, la Repubblica Democratica del Congo, il Congo, Guinea Equatoriale, il Gabon, il Ruanda, São Tomé e Príncipe.

La Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale ha sovrapposizione adesione con CEMAC, l'Unione monetaria dell'Africa centrale, a cui Ciad, la Repubblica Centrafricana, il Congo, il Gabon, la Guinea Equatoriale e São Tomé e Príncipe.

Il 24 gennaio 2003, l'Unione europea (UE) ha concluso un accordo finanziario con la Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale e CEMAC, condizione e la fusione in un'unica organizzazione, con la Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale assumono responsabilità per la pace e la sicurezza della subregione.

La Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale (ECCAS) ricerca a promuovere la cooperazione economica e stabilire un mercato africano centrale comune.

La crisi nella Repubblica Democratica del Congo è un elemento della Divisione nella Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale lati dal Ruanda e in Angola indietro opposte.

La Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale (ECCAS) è stato designata un pilastro della Comunità economica dell'Africana, ma il contatto formale tra la Commissione economica per l'Africa e la Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale non è ancora stato stabilito a causa di inattività di quest'ultimo dal 1992. Gli altri pilastri sono la Comunità economica degli Stati dell'Africa occidentale (ECOWAS), il mercato comune dell'Africa orientale e australe (COMESA), Comunità di sviluppo dell'Africa meridionale (SADC), e dell'Unione del Maghreb arabo (UMA).

Trattati e protocolli
- Trattato che istituisce la Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale
- Protocollo che istituisce la Rete dei parlamentari di Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale
- Patto di reciproca assistenza tra Stati membri Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale
- Protocollo relativo alla costituzione di un Patto reciproco sicurezza in Africa Centrale

Lingue ufficiali della Comunità economica degli Stati dell'Africa centrale (ECCAS): inglese, francese, portoghese, spagnolo.



(c) EENI- Business School & Università Ispano-Africana degli affari internazionali