Buddismo nel mondo

EENI- Scuola superiore di commercio estero

Italiano

Descrizione dell'unità di apprendimento - Buddismo nel mondo: Cina, Giappone, Corea, Vietnam, Tailandia:

Come altre religioni, le cifre sopra il numero di Buddisti possono variare molte. Queste cifre oscillano tra 170 e 230 milioni di Buddisti. Il principale problema è sapere il numero di Buddisti nella Cina.

Parlare del buddismo, è parlare dell'Asia.

L'unità di apprendimento "Il buddismo nel mondo " è parte del Master professionale in Affari Internazionali (MIB apprendimento online) specializzazione Asia e Sud-Est asiatico

Materiali di studio: En Buddhism World Es Budismo Mundo Fr Bouddhisme

Il Buddismo ha vissuto con altre religioni senza problemi, come il Taoismo e il Confucianesimo (Cina) o il Shinto (Giappone). In molti paesi dell'Asia il buddismo sta intimamente relazionato con la politica esistendo vari partiti politici Buddisti.

Buddismo nell'India

Nonostante avere nato nell'India, il buddismo praticamente sparito nel secolo XII, ma da finali del secolo XIX iniziò a risorgere. Oggigiorno, si stima che intorno a 8 milioni di Buddisti vivono nell'India (0,8% della popolazione). Nell'India sta anche la sede del Governo tibetano nell'esilio guidato per il Dalai Lama.

Dalai Lama

I Buddisti sono maggioranza nello stato di Arunachal Pradesh, e la regione di Ladakh nello stato di Jammu e Cashmere, nello stato di Sikkim rappresentano un 40% della popolazione (lamaismo).

Una delle cause della crescita del buddismo nell'India è dovuta a Bhimrao Ramji Ambedkar, che si convertì dell'induismo al buddismo. Babasaheb Apparteneva alla casta "Dalit" (intoccabili).

Nonostante essere minoranza nell'India, i Buddisti forma parte attiva nella vita politica e la culturale. Il Ministro di Ferrovie della Repubblica dell'India, Mapanna Mallikarjun Kharge, è buddista.

Buddismo nella Birmania (Myanmar)

Si stima che il 89% della popolazione birmana (60 milioni di persone) pratica il Buddismo Theravada. Il cristianesimo è la seconda religione (3% di Battisti birmani, 1% di cattolici romani). La Birmania sta governati per un duro regime militare. Il Myanmar (Birmania) è un paese multireligioso. Non C'è religione ufficiale dello Stato, ma il governo si decanta per il buddismo Theravada. La nuova Costituzione stabilisce la libertà di religione.

Il lemma di Myanmar è "La felicità si trova in una vita armoniosamente disciplinata", proviene del versetto 194 del Buddavagga nel Dhammapada Pali.

Il terzo Segretario Generale delle Nazioni Unite Maha Thray Sithu O Thant (1909 - 1974) è stato buddista.

La famosa attivista birmana e Premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi nacque a Rangoon, Birmania

Aung San Suu Kyi

Buddismo in Bhutan

In pieno Himalaya, tra l'India e il Tibet, si trova il Regno di Bhutan. L'influenza del Buddismo tibetano nella politica è molto elevata: la shanga (monaci Buddisti) può scegliere ai parlamentari. L'induismo è la seconda religione (25%).

Buddismo nel Regno di Cambogia

In Cambogia (14 milioni), il buddismo theravada è maggioritario. È importante segnalare la forte influenza dell'induismo nel buddismo praticato in Cambogia, di fatto fu induista tra i secoli I e XIV, quando per decreto reale si convertì al buddismo. Lungo la storia si ha sviluppato un sincretismo tra Buddismo e induismo. Neanche C'è bisogno di scartare le radici animisti.

Il Buddismo Theravada è la religione ufficiale della Cambogia (95 per cento della popolazione). La grande maggioranza dell'etnia jemer è buddista.

Durante la dittatura di Pol Pot, tra 1975 -79 il buddismo fu duramente represso. Oggigiorno, esiste un partito politico buddista: il Partito buddista Liberale.

L'imprenditore Kith Meng è Cambogiano.

Buddismo in Cina

Se Bene la Cina è la culla del Confucianesimo e del Taoismo, si stima che il Buddismo è la religione più importante della Cina, malgrado la Cina si dichiara come un paese ateo, per quello che praticamente impossibile conoscere le statistiche reali sopra il buddismo nella Cina.

Il buddismo penetrò in Cina fa dei 2.100 anni, e con il tempo si convertì nella religione più importante. Il sincretismo con elementi Taoisti, animisti e confuciani impregna il buddismo cinese.

L'autore buddista Daisaku Ikeda scrisse il libro "Il buddismo cinese", è anche il fondatore della Soka Gakkai Internazionale.

Buddismo nella Corea del Sud

Dal punto di vesta religioso, la Corea del Sud è un paese più Occidentale" che Asiatico. Secondo il censo di 2005 vicino al 50% dei coreani non hanno nessuna preferenza religiosa, un 30% sono cristiano e un 23% sono Buddisti (10 milioni) - il 90% dei Buddisti appartengono all'Ordine di Jogye-. Altre religioni minoritaria sono: l'Islam o il chondogyo (miscuglio del buddismo e del Cristianesimo)

La libertà di colta è garantita per la Costituzione e non esiste nessuna religione ufficiale di stato. Il buddismo penetrò in Corea nell'anno 372.

Lee Kun-hee (Corea del Sud), è il presidente del Samsung Elettronica

Buddismo nel Giappone

Il buddismo è la principale religione del Giappone, seguita del Shintoismo (religione ufficiale fino al secolo VII). Il sincretismo, soprattutto con elementi confuciani e Taoisti è importante nel buddismo giapponese. Il Buddismo arrivò a il Giappone della Corea intorno all'anno 552. Dei 90 milioni di giapponesi affermano essere credenti Buddisti (70% della popolazione)
Durante il periodo militarista Kamakura (1192-1333) Si introdussero due scuole:
- la scuola amidista Terra Pura (salvezza attraverso della fede nel Buddha Amitabha), è la scuola buddista più grande del Giappone;
- la scuola del Buddismo Zen.

Il Dottore Kazuo Inamori Di fondatore di Kyocera ed ex-direttore di Japan linea aerea, a monaco buddista ZEN.

Dr. Kazuo Inamori

L'associazione Soka Gakkai Internazionale fu fondata nel 1930 per Tsunesaburo Makiguchi (1872-1944) coinvolge credenti del buddismo Nichiren. Letteralmente Vuole dire "Società per l'avviamento di valore". Il suo principale obiettivo è promuovere la pace e il rispetto per la vita.

Buddismo in Mongolia

Nonostante gli anni di comunismo, si stima che oggigiorno un 94% dei mongoli sono Buddisti lamaist (Buddismo tibetano), il cui massimo leader spirituale è il Jebtsundamba Khutuktu (Santo e Venerabile Signore). Come Il Dalai lama è considerato come la reincarnazione del Buddha. Il Kubilai Khan (1215-1294) proclamò il buddismo tibetano come religione ufficiale dell'impero mogol.

Buddismo in Laos

Nonostante essere un paese comunista, il buddismo anche è maggioritario. Si stima che il 67% sono Buddisti Theravada, il 1,5% sono cristiano, e il 31,5% sono non definito, secondo il censo di 2005. Il buddismo è stato durante molto tempo una delle forze sociali più importanti in Laos. Il buddismo Theravada coesiste pacificamente con il colto ai spiriti e l'animismo praticato tra le tribù delle montagne.

Molti passano una parte della sua vita come monaci nei tempi, anche se soltanto sia per alcuni pochi giorni.

La Chiesa buddista sta sotto l'indirizzo di un patriarca supremo che risiede in Vientiane e sorveglianza l'attività dell'ufficio centrale della chiesa, l'Ho Thammasaphat.

Buddismo in Vietnam

Si stima che dei 86 milioni di persone del Vietnam, il 80% praticano il Buddismo mahayana e un un 2% il theravada. È di distaccare il sincretismo con il Confucianesimo e il Taoismo. Il buddismo arrivò al Vietnam nel secolo II o nell'III aC.

Il buddismo Cao Dai fu fondato nel 1926 incorporando elementi cristiani, musulmani, induista, Buddisti, Taoisti e confuciani. Si stima che 8 milioni del Vietnam sono discepoli del Cao Dai.

Il buddismo Do hoa hao, è una tradizione religiosa, basata nel buddismo, fondato nel 1939 per Hunh Phú, Si stima che ha 2 milioni di discepoli.

Buddismo in Sri Lanka

Vicino al 70% degli abitanti dello Sri Lanka seguono la scuola buddista Theravada, seguita soprattutto per l'etnia cingalese. È importante distaccare anche la minoranza Induista tamil e la musulmana. Il buddismo fu introdotto nel secolo III a.C. Per Arahat Mahinda Thera, figlio del grande Ashoka. Il Canone di Pali (Thripitakaya), fu compilato in Sri Lanka intorno all'anno 30 AC.

Buddismo in Tailandia

La principale religione in Tailandia è il buddismo theravada (95% della popolazione). Esistono minoranze di musulmani, cristiani e Induisti. Nella Tailandia non c'è religione ufficiale ma il Re di Tailandia deve essere obbligatoriamente buddista per potere regnare. Il Re, Bhumibol Adulyadej, è considerato come il guida spirituale del popolo.

La Tailandia è la sede dell'Associazione Mondiale di Buddisti e dell'Università Mondiale buddista.

L'imprenditore Thaksin Shinawatra è Tailandese.

Religioni, etica e affari - Buddismo: Mahayana e Theravada, Etica buddista, Economia buddista


EENI Scuola superiore di commercio estero