Bonyads (Iran) Rivoluzione islamica

EENI- Scuola superiore di commercio estero

Italiano

Descrizione dell'unità di apprendimento - Bonyads. Fondazione Mostazafen della Rivoluzione islamica

Gli "Bonyads" sono organizzazioni di beneficenza iraniane che giocano un ruolo importante nell'economia non petroliera dell'Iran, controllando approssimativamente il 20% del PIL  dell'Iran.

Esempio dell'unità di apprendimento - Fondazione Mostazafen della Rivoluzione islamica
Bonyads Iran

Materiali di studio: En Bonyads Es Bonyads Fr Iran

L'unità di apprendimento "Bonyads" è parte del Master professionale in Affari Internazionali (MIB apprendimento online) specializzazione Paesi musulmani / Asia

Furono create dal Shah Mohammad Prega Pahlavi. Dopo la rivoluzione iraniana di 1979, i bonyads furono nazionalizzati

Oggigiorno, c'è più di 100 bonyads nella Repubblica Islamica dell'Iran, stanno coinvolti in qualsiasi settore dell'economia: cotone, hotel, rinfreschi o compagnie di trasporto. Le stime della quantità di persone che impiegano i bonyads oscillano tra i 400.000 e i 5 milioni di lavoratori.

La Fondazione Mostazafen della Rivoluzione Islamica, anticamente "Bonyad-e Mostazafen va Janbazan" è la maggiore organizzazione di assistenza sociale iraniana, una fondazione semipubblica originariamente fondata nel 1979 con la nazionalizzazione degli attivi della famiglia dell'ultimo Sha, che gestisce un'ampia varietà di attività di beneficenza.

Con più di 200.000 impiegati, la Fondazione Mostazafen della Rivoluzione Islamica è proprietaria e gestisce più di 350 imprese e compagnie affiliate.

La Fondazione rappresenta approssimativamente il 10 per cento del bilancio annuale del governo iraniano, avendo un valore stimato di più di 3.000 milioni di dollari.

La Fondazione partecipa in numerosi settori dell'economia, includendo il trasporto, metallo, petrochimica, materie di costruzione, dighe, l'agricoltura, orticultura, autovettura, hotel e servizi commerciali.

Controlla il 40% della produzione di rinfreschi dell'Iran, includendo Zam Zam Cola, i giornali Ettelaat e Kayhan, controlla il 20% della produzione di tessili del paese, le due terze parti di tutti i prodotti di vetro e un contingente dominante anche in piastrelle, i prodotti chimici, pneumatici e i prodotti alimentari

Molti detrattori affermano che in realtà stanno distorcendo L'economia al ricevere sovvenzioni, non pagare imposte, generare la corruzione ecc.

Religioni, etica e affari - Islam: Islam in Asia - Guardie rivoluzionarie islamiche


EENI Scuola superiore di commercio estero